Il Tennis nei Bambini? Ancora non ci siamo…

Tennis bambini

Dopo alcuni anni riprendo a scrivere sulla nuova versione del mio Blog Personale e mi accorgo che i pregiudizi negativi riguardo al Gioco del Tennis praticato dai bambini sono ancora enormi.

Nel 2009 nel post “il Tennis nei Bambini Piccoli?? Guai!!” avevo già evidenziato i “luoghi comuni” che esistono sull’ argomento e a distanza di cinque anni, la situazione non sembra cambiata.

Per rendersi conto che la confusione è ancora molta, è sufficiente leggere questo post “Sport e Bambini, istruzioni per l’uso
che la Società Italiana di Pediatria dedica a tutti i genitori.

Il Tennis viene infatti ancora fatto passare come “Sport” asimmetrico perché favorisce lo sviluppo di una parte del corpo ed invece, in giovanissima età, esiste il “Gioco” del Tennis (“MiniTennis”) dove i bambini usano racchette e palle leggerissime, giocano spessissimo con entrambe le mani ed i campi e le reti sono di dimensioni adeguate alle loro esigenze.

La Federazione Tennis negli ultimi anni ha lavorato molto alla diffusione del Tennis: è nato il canale in chiaro “SuperTennis”,  ha creato un suo sistema di Scuole Tennis “Riconosciute” ed ha organizzato eventi e simposi.
In uno di questi, in occasione degli Internazionali di Roma, si è svolto il convegno “MiniTennis e Salute dei Bambini” con il patrocinio dell’Istituto di Scienza e Medicina dello Sport del CONI e,… proprio della Società Italiana di Pediatria!!??

Anche la Lega Tenni UISP  da sempre all’avanguardia nella promozione dello Sport tra i bambini, lavora tantissimo nella diffusione del Gioco del Tennis tra i giovanissimi come spiega in questo Video il suo Presidente Erasmo Palma.

Il P.T.R. poi, che è la più grande organizzazione mondiale di insegnanti di tennis, già nel 2005 presentava in Italia “Munchking Tennis”: un manuale dedicato all’insegnamento del Tennis dai 4 ai 10 anni.

Sembra insomma di vivere in due mondi paralleli che fanno fatica ad incontrarsi: quello delle Organizzazioni che formano gli insegnanti di tennis dove far giocare o non far giocare i giovanissimi è ormai un “non problema” e quello di chi si permette di esprimere pareri e dispensare consigli ai genitori senza sapere di che cosa sta parlando…voi in che mondo siete??

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo...
Ci sono 4 commenti per questo articolo
  1. Marcello alle 23:55

    Salve Gianni, sono rimasto molto colpito da questo suo articolo in quanto essendo un appassionato di tennis in TV, ad ottobre scorso volevo far iniziare tennis a mia figlia di 7 anni, ma il suo pediatra, nonché amico di famiglia, me lo ha sconsigliato. Alice, mia figlia, adesso fa pallavolo ed a questo punto un po mi spiace di non essermi documentato in modo più dettagliato sull argomento magari andando a vedere di persona come funziona una società sportiva che insegna tennis ai giovani. Grazie comunque delle informazioni, Marcello

  2. Gianni alle 23:56

    Grazie Marcello per la testimonianza, Alice comunque è giovanissima quindi avrà sicuramente tantissime altre occasioni per avvicinarsi al tennis, magari in estate, anzi se venite in vacanza in Toscana e siete vicini a me vi offro il “battesimo” del tennis a tutta la famiglia!!!
    Ah…dimenticavo, portate anche il vs amico pediatra così avrà l’occasione di rendersi conto di come stanno veramente le cose.

  3. SILVANA alle 15:35

    Buongiorno, mi permetto di intervenire in quanto anche a me, il pediatra dei miei figli ha caldamente sconsigliato il tennis come attività sportiva da far svolgere nel doposcuola del pomeriggio, ben venga quindi un po’ di informazione sull’argomento. Saluti, SILVANA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>